Pensieri

Corsa e vita

E arriverà il momento
in cui le tue gambe cominceranno a far male,
in cui la pioggia ti annegherà nei vestiti,
in cui il vento ti frusterà il volto,
in cui il sole ti brucerà la pelle.
E arriverà il momento
in cui cadrai e ti farai male,
in cui il tuo fiato sembrerà non bastare,
in cui il tuo cuore sembrerà esplodere,
in cui le tue paure offuscheranno la mente.
E arriverà il momento
in cui quella forza che hai dentro
ti farà solo guardare avanti,
ti urlerà di non mollare,
ti farà raggiungere il traguardo.
Ed è allora che, voltandoti indietro,
saprai che ne è valsa la pena,
saprai che sei più forte di ogni dolore,
saprai di poter guardare, senza indugio,
alla prossima meta.

Oggi correndo mi sono venute in mente queste parole, le ho annotate sulla mia Moleskine, ma le riporto qui, per condividerle con chi passerà da queste parti.
La corsa – e forse l’ho già detto in qualche altro post – è una grande maestra, libera la mente e ti fa pensare, riflettere.
La corsa è una metafora della vita, ed è per questo che mi sento più che mai vivo quando corro.
Tutto ciò che ci può essere stato di negativo – stress, problemi di lavoro, ansia, preoccupazioni – rimane alle tue spalle, perchè in quei momenti riesci a guardare solo avanti. Sei solo con la tua solitudine. Quella solitudine buona. Quella solitudine che ti incita, che ti esalta, che ti aiuta a ritrovare te stesso. E a sentirti forte !
Oggi è un gran giorno !

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: