Pensieri

Libertà

Libertà

Cosa significa veramente essere liberi? Mi riferisco alla libertà dell’anima, mi riferisco all’essere liberi da quelle catene con cui molto spesso leghiamo le nostre mani e i nostri piedi per impedirci di andare avanti, perché abbiamo paura a guardare avanti.
Il cammino della vita è imprevedibile, la sola certezza che abbiamo è quella del momento presente, ad esempio, io ora sto scrivendo, ma non so cosa avverrà subito dopo, posso decidere qualsiasi cosa, posso programmare qualsiasi cosa, ma tutto può comunque cambiare e questo non deve in alcun modo condizionare il resto della mia giornata.
Viviamo programmando in maniera maniacale i nostri passi, costruendo castelli di certezze che, alla fine, si rivelano essere delle chimere, sono solo spesse mura dentro cui ci imprigioniamo. Proiettiamo all’esterno di noi stessi ogni responsabilità, perché così sarà il mondo esterno la causa delle nostre sofferenze.
Non si può essere felici in questo modo perché manca una cosa fondamentale, la libertà della nostra anima!
Ci vuole coraggio per ogni scelta, ci vuole coraggio per dispiegare le vele verso un orizzonte che, per quanto si possa desiderare raggiungerlo, potrà non essere ciò che ci aspettiamo, e soprattutto ci vuole coraggio per capire che a volte l’ostinazione e l’ossessione porteranno solo sofferenze inutili.
Bisogna imparare ad amare il viaggio, facile o difficile che sia, ed abbandonare l’idealizzazione della meta.
Se un sogno non è realizzabile oggi, forse lo sarà domani, tra un anno o forse dieci, oppure in un’altra vita, non importa, ogni giorno possiamo fare un passo ma potremo anche cambiare direzione in ogni istante. La strada si allungherà, si accorcerà o forse la cambieremo completamente rendendoci conto che la meta che vogliamo raggiungere non è effettivamente l’obbiettivo cui miriamo, ma per farlo dobbiamo necessariamente imparare ad essere liberi.
Namaste

Noi non vogliamo guardare, perché se lo facciamo potremmo cambiare. Non vogliamo guardare. Se si guarda, si perde il controllo di quella vita che riusciamo a tenere insieme in modo tanto precario.
(Anthony De Mello)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: